lunedì 17 novembre 2008

monday afternoon, about 18.30

Vogliamo tutte le soluzioni.
E anche tutti i problemi. Le domande e le risposte. Le musiche e le chitarre.
I film impegnati, cervellotici, i thriller e gli spauracchi.
Le commedie frivole e i sentimenti veri.
Vogliamo la rivoluzione e la guerra. La pace e la gente.
Gli amici con la A, i nemici e gli oppositori galantuomini.
Vogliamo l'amore e il sesso. L'allegria e le risate, i pianti veri e gli abbracci di quelli che non vediamo da una ventina d'anni.
Gli schiaffi forti che ti svegliano e le carezze che ti addormentano.
Vogliamo fidarci e rimanere vigili, perchè chiunque ci sta per truffare.
Vogliamo i soldi e le case e i pantaloni colorati e alternativi. I capelli lunghi e le pettinature alla moda.
Le foto con le gambe all'aria e mille compagni addosso.
I video dei matrimoni con le giacche e le cravatte. I paroloni, i discorsi seri che nessuno ascolta.
Vogliamo parlare della nostra attività, del nostro tuolo nel mondo e di quanto insignificanti siamo nell'universo.
Vogliamo saper dire quali stelle fanno parte delle costellazioni. O aprire il cielo con un dito.
Vogliamo volare e andare in treno. Vedere tutti i posti e dire che il meglio è dove non siamo ancora stati.
Girare il mondo e ritornare sempre al punto di partenza.
Vogliamo due genitori e non uno e mezzo.
Vogliamo una famiglia unita e che nessuno si faccia i cazzi nostri.
Vogliamo la solitudine e la compagnia, i sabati sera a ridere e le domeniche in gita.
Vogliamo una strada sicura su cui crescere, un lavoro normale e sentire di appartenere a qualcosa.
Vogliamo essere fuori dal coro, provare tutte le strade, aprire i portoni senza chiudere le maledette porte.
Vogliamo il passato e il futuro, il presente di emozioni forti e avvincenti.
Le gare e le rese. Gli alleati più forti e le squadre da trainare.
Vogliamo essere leader di tutti e seguire chi ha le idee chiare.
Vogliamo parlare e ascoltare cinque minuti.
Le cose gratis e le autostrade illuminate, i cani che ci fanno le feste e i gatti che si nascondono. Vogliamo giocare finchè si ha voglia e stenderci sul letto quando non ci va.
Vogliamo uscire dalla porta e combattere le ingiustizie del mondo ogni mattina, restare sul divano a interrogarsi sui propri falliementi.
Vogliamo tornare indietro nel tempo e dire a quella biondina se vuole fare un tratto di strada insieme, o dire a noi stessi che si sta sprecando un'occasione.
Vogliamo mangiare piu arancini di sicilia e essere magri e belli come nelle pubblicità.
Vogliamo che nessuno ci tradisca, che in tv diano sempre documentari sugli animali.
Vogliamo l'uomo su Marte e la fine della miseria.
Vogliamo dei figli, e crescerli come eroi. Vogliamo la matematica e la psicologia, l'ingegneria e la storia.
Vogliamo l'acqua che esce dalle sorgenti e il camino che brucia legna sintetica.
Un giardino di alberi e frutti, l'erba verde inglese. Nessuna repressione.
Vogliamo accogliere gli stranieri e portare la nostra cultura nel mondo.
Vogliamo pensare con le nostre teste e leggere i giornali su internet.
Vogliamo amare e essere amati.

e giù lacrime.

1 commento:

Obiettivi Rossi ha detto...

"vogliamo tutto"



si diceva una volta


si dice ancora