giovedì 21 gennaio 2010

In ufficio con 25 donne.

Gli scienziati si sbattono a studiare i quanti, le nanomolecole, le supernova e gli insetti invisibili.
Quando la specie più misteriosa e incompresa è davanti ai loro occhi quasi tutto il giorno.
pesa tra i 50 ed i 60 Kg, cammina su due gambe e si nutre (a volte tanto a volte poco ma mai normalmente) delle stesse cose che mangia l'uomo.
E' la donna:
ovvero la variazione schizzofrenica del maschio umano.
Forse è frutto di un esperimento di innesto genetico le cui tracce sono state riportate dagli antichi libri dei savi di Sion (la bibbia dice testualmente che la donna fu creata dalla costola dell'uomo, e fatichiamo ancora a liberarcene).
La loro funzione è puramente decorativa. Spesso si trovano allo stato brado, altre volte in branco.
Sono dotate di scarza forza fisica ma di grandissima tenacia (leggi: scassacazzi).
Passano dallo stato allegro a quello maniaco-depressivo con il solo sbattere delle ciglia.
Gli antropologi hanno catalogato una serie di comportamenti autolesionistici (tacchi a spillo, regiseni pigliatutto, diete della patata contro la ritenzione idrica) ma tutt'oggi resta in larga parte incompreso il motivo di tali riti.
Due esemplari della stessa specie possono passarsi il malumore, la sindrome premestruale e la passione per lo shopping.
Restano ancora sconosciute le dinamiche di gruppo: esiste la donna Alpha?
L'invidia è il risultato della cattiva coesistenza in ambienti angusti tra due donne?

Non è raro conoscere un esemplare adulto di donna che ha somatizzato i caratteri principali del maschio umano fino a trasformarsi in un complesso incrocio dei difetti di entrambe le specie.
Fuori dal ricettacolo familiare, ma sovente anche all'interno, adoperano gessetti colorati ed estratti di piane aromatiche per disegnare fantasiose composizioni di colori sul volto.
Un po' come il popolo Masai dell'africa subsahariana.
....continua

2 commenti:

ghirigori baumann ha detto...

se lo legge alessandra, ti scomunica. :D
gessetti colorati? ma dove lavori, in uno studio di body painting?
però quella dell'incrocio dei difetti di entrambe le specie è vera.
sai, vero, cosa successe alle costole di d'annunzio?

p.s. zax, aumenta i caratteri, che non si legge nienteee!

gabrielezax ha detto...

no ma magari le donne a cui mi riferisco fossero passate anche solo per mezz'ora in un colletivo femminista! avrebbero più rispetto di se stesse e non si piegherebbero a questi ruoli così scontati.
E' il mio ufficio che è fuori dal mondo.
Senti ma se prendessimo una macchina e venissimo a parigi per un weekend lungo?
c'è posto per due? (con alessandra intendo, se ne parlava un paio di settimane fa)